Profanazione sacrilega del Santissimo Sacramento nella chiesa del Santo Sepolcro

Ignoti sono entrati questa notte all’interno della chiesa del Santo Sepolcro ed hanno aperto il Tabernacolo del Santissimo Sacramento asportando le ostie consacrate.

Il parroco, don Filippo Custode, profondamente addolorato e amareggiato invita alla preghiera di riparazione tutta la cittadinanza. “Con profonda tristezza e col cuore pieno di dolore – dichiara il parroco don Filippo Custode – devo comunicarvi che questa notte, nella nostra Chiesa parrocchiale, è stato compiuto, insieme al furto, un atto sacrilego: sono state buttate a terra alcune specie consacrate e altre sono state trafugate.

Indignati i fedeli cattolici che si sono sentiti vilipesi nel loro intimo da tale episodio commesso da chi non si rende conto della gravità dell’atto sacrilego. Molti si sono organizzati in gruppi di preghiera di riparazione.

L’accaduto è stato comunicato all’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice.

Alle ore 19 si è celebrata una santa Messa di riparazione – aggiunge don Custode – con la pubblica supplica al Signore per l’avvenuta profanazione. Offriamo al Signore la nostra preghiera di riparazione e gesti personali di penitenza per questo grave atto sacrilego”.

Il Pungolo di Bagheria

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.