Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

Animaphix, festival dedicato a film d’animazione d’autore

Bagheria, villa Cattolica-museo Guttuso, dal 18 al 22 settembre 2019

Grande attesa a Bagheria per ANIMAPHIX International Animated Film Festival, festival cinematografico dedicato a film d’animazione d’autore, che giunge quest anno alla sua quinta edizione e che verrà ospitato nella prestigiosa location di Villa Cattolica al Museo Guttuso, dal 18 al 22 settembre.

Il Festival, ideato dall’Associazione QB e diretto da Rosalba Colla, si svolgerà anche a Palermo, dove troverà un apposito spazio dedicato, presso i Cantieri Culturali alla Zisa: una “vetrina” speciale, quindi dell’evento, rappresenterà la Città delle Ville, fuori dai suoi confini ed ospiterà diverse attività.

Un programma molto ricco di appuntamenti, attende i visitatori amanti del cinema d’animazione: proiezioni in anteprima, mostre, incontri e performance dal vivo che faranno della Sicilia la culla dell’animazione contemporanea nella sua anima più suggestiva e visionaria. L’edizione di ANIMAPHIX 2019, sarà caratterizzato da un’atmosfera di connessioni tra cinema, arti visive, musica e letteratura.

L’arte di Gianluigi Toccafondo, illustratore di fama internazionale, sarà la protagonista indiscussa dell’edizione 2019 di ANIMAPHIX. Gianluigi Toccafondo, artista completo (è pittore, illustratore e cineasta), si presenta come il capofila di quella generazione di pittori prestati all’animazione che sta caratterizzando la scena italiana. Innamorato dell’arte grafica, del cinema e delle rispettive ibridazioni e trasformazioni, l’artista sanmarinese, riesce a raccontare con piacevole leggerezza un mondo che vive grazie ai suoi quadri ed ai suoi disegni “in movimento, frutto di una tecnica mista dove prima l’immagine viene fotografata dal video, poi ingrandita e distorta con la fotocopiatrice, infine essa diventa supporto per la realizzazione pittorica. Toccafondo dà così forma ad un concetto d’arte multimediale, dove con uno stile e una tecnica raffinata, le forme diventano oggetti fluttuanti, avvolgenti, in un contesto dalle valenze surreali e oniriche. Gianluigi Toccafondo ha esposto le sue opere in importanti mostre e collabora a riviste culturali e d’arte.

La quinta edizione di ANIMAPHIX, vuole rendere omaggio a Toccafondo, con una retrospettiva integrale: dai cortometraggi La Coda (1989) a Briganti senza leggenda (2012), passando per gli spot (Levi’s Jeans e Sambuca Molinari) e le sigle (Carosello con Elio e le Storie Tese, Strucult, Tunnel, e quella per la Mostra d’Arte cinematografica della Biennale di Venezia); per finire con i videomusicali (Federation Tunisienne De Football per C’Mon Tigre) e i lavori per l’opera lirica, l’arte di Toccafondo riesce a creare suggestivi scenari tra realtà e immaginazione, trascinando lo spettatore in una danza di forme e colori in continua trasformazione. All’artista, sarà inoltre dedicata una personale con circa mille opere originali intitolata A partire dalla coda e un cine-concerto che unirà l’arte visuale dell’artista alla musica del grande compositore olandese Simeon ten Holt, un tributo di riconoscimento davvero speciale, quindi per il grande artista che ha firmato anche il manifesto dell’edizione 2019 del Festival.

La nuova edizione di ANIMAPHIX aprirà i battenti in un periodo dell’anno inedito per la storia della manifestazione, come ha sottolineato la direttrice Rosalba Colla: “Una decisione scaturita dal susseguirsi di una serie di criticità che nel corso dell’anno hanno messo a rischio l’esistenza stessa del Festival. Un’edizione speciale, di rottura per certi versi, resa possibile principalmente grazie alla tenacia e all’entusiasmo di una squadra – quasi tutta al femminile – e al contributo generoso di una parte di comunità che come noi crede in un cambiamento sociale attraverso la cultura”.

Il Festival sarà realizzato grazie al sostegno della Sicilia Film Commission, che opera all’interno dell’Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, nell’ambito del progetto Sensi Contemporanei. “Animaphix rappresenta ormai una realtà consolidata, cui la Regione Siciliana ha garantito attenzione e sostegno anche in passato quando altre istituzioni erano meno attente, e si propone come punto di riferimento per la diffusione del cinema d’animazione d’autore, anche al di fuori dei confini della Sicilia” – dichiara Alessandro Rais, Direttore della Sicilia Film Commission – “ponendosi nel solco degli interventi messi in atto da questa struttura per sostenere la realizzazione di rassegne e festival cinematografici in grado di offrire un programma artistico di elevata qualità, incrementando la capacità attrattiva del territorio siciliano sia in ottica culturale che turistica”.

A cofinanziare il Festival, per la prima volta, sarà il Comune di Bagheria. “Con orgoglio abbiamo voluto patrocinare e supportare Animaphix – il Festival cinematografico nato a Bagheria, che si è distinto nel panorama internazionale del genere dell’animazione d’autore” – dichiara il Sindaco Filippo Maria Tripoli“non solo per lo straordinario lavoro svolto nel valorizzare la città di Bagheria, ma anche e soprattutto perché attraverso il Festival si possano produrre introiti a tutto l’indotto turistico che ne deriva”.

La Città delle Ville è quindi pronta per accogliere con entusiasmo, ANIMAPHIX, come ha confermato successivamente l’Assessore alla cultura Daniele Nicola Vella, il quale ribadisce l’importanza del Festival per il rilancio di Bagheria, e sottolinea: “La scelta di sposare questo progetto, realizzato in uno dei più prestigiosi siti culturali del nostro territorio – Villa Cattolica – rafforza l’idea di città che vogliamo proporre, quella di un luogo aperto, inclusivo, innovativo e moderno, che accolga manifestazioni come Animaphix, in grado di riattivare il tessuto sociale e culturale della comunità”.

Nella giornata del 19 settembre, al Supercinema di Bagheria debutterà Animaphix Kids, un progetto di promozione cinematografica per le scuole primarie del territorio. L’iniziativa, inserita in una sezione speciale di ANIMAPHIX, propone un programma competitivo di cortometraggi d’animazione, articolato in due selezioni di opere, provenienti da diverse parti del mondo. I film in gara, eterogenei per tecniche e contenuti, raccontano avventure rocambolesche, appassionanti e bizzarre, ma anche storie incentrate su tematiche di grande attualità come il bullismo e l’immigrazione, trattate con leggerezza e con la potenza ritmica del linguaggio animato. Saranno presentate diverse anteprime nazionali e cortometraggi con brevi dialoghi in lingua originale, sottotitolati in italiano, per avvicinare gli studenti in maniera divertente e sperimentale alle lingue straniere. Le proiezioni si svolgeranno di mattina dalle 8.00 alle 13.00, l’ingresso è libero.

Animaphix Kids è una sezione del Festival, volta alla sensibilizzazione e formazione degli studenti attraverso il linguaggio cinematografico e audiovisivo” – afferma la direttrice Rosalba Colla – “Invitiamo le scuole primarie del territorio a partecipare, per avviare un percorso virtuoso di collaborazione sinergica che favorisca innovazione e buone pratiche”.

Ringrazio Animaphix Film Festival per l’attenzione rivolta al mondo dei bambini e per aver avviato un dialogo con le scuole di Bagheria, attraverso una proposta culturale di cui ci facciamo promotori” – dichiara l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maurizio Lo Galbo – “già di per sé la kermesse cinematografica è un prodotto di grande spessore culturale, l’aver voluto coinvolgere gli studenti rappresenta quel quid in più che rende Animaphix un prodotto didattico. Auspico una grande partecipazione delle scuole, bagheresi che si accingono a riaprire i cancelli nelle prossime ore e che avranno la possibilità di aderire ad un progetto che li renderà più ricchi su temi civici e di attualità, oltre che sulle meravigliose avventure dei corti cinematografici”.

Il concorso prevede una giuria formata dagli studenti dell’ultimo anno della scuola elementare, che decreteranno il Miglior corto di animazione di Animaphix Kids 2019. Le premiazioni si svolgeranno domenica 22 settembre al cinema Excelsior di Bagheria.

Dopo le premiazioni, seguirà lo spettacolo di teatro e live painting U pappaiaddu ca cunta 3 cunti, che fa parte della trilogia P3 Coordinate popolari, un progetto sperimentale multidisciplinare, ideato da Giuseppe Provinzano e Petra Trombini, che riporta i bambini e le famiglie nel mondo fiabesco di Giuseppe Pitrè. Lo spettacolo è una co-produzione di Babel e Associazione di conservazione delle tradizioni popolari – Museo Antonio Pasqualino. Le premiazioni e lo spettacolo sono aperte al pubblico, con un contributo di 3,00 €.

Per ulteriori informazioni sul festival ANIMAPHIX è possibile visionare il sito ufficiale, realizzato dall’architetto Floriana Pintacuda, all’indirizzo: www.animaphix.com o inviare una mail alla casella di posta elettronica associazione.qb@gmail.com.

Nicola Scardina

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.