Dovranno essere demolite le parti abusive dell’ex New Orleans di Aspra

La società Nuova Poseidonia srl dovrà demolire le parti abusive dell’ex New Orleans entro novanta giorni. L’ufficio condono ha infatti firmato l’ordinanza di demolizione, la numero 10, il 24 marzo ed ha, quindi, rigettato la richiesta di condono presentata dalla società nel 2018. Il vincolo di inedificabilità imposto dalla Regione Sicilia con una legge nei primi anni settanta per la fascia costiera fino a 150 metri dalla battigia non permette il rilascio del condono.

Il manufatto era entrato alla cronaca dopo che era stato acquistato nel 2017 all’asta dalla società Nuova Poseidonia srl che aveva tra i soci l’ex sindaco Patrizio Cinque del Movimento Cinque Stelle con il 13% delle quote. La società vuole realizzare una struttura turistica nel manufatto, mentre Legambiente Bagheria ne aveva fatto una battaglia di legalità definendolo un ecomostro da abbattere subito ed era stata anche querelata per le affermazioni che aveva fatto nei mass media. Tutti la conoscono, quindi, come l’ecomostro per via della vicinanza al mare ed in una caletta molto bella.

L’immobile era stato costruito regolarmente nel 1965, ma nel corso degli anni erano state realizzate opere abusive che ne avevano aumentato il volume. Queste opere abusive secondo il comune devono essere abbattute entro 90 giorni altrimenti lo farà il comune con spese a carico della proprietà. Il resto della struttura, invece, è in regola.

Ti consigliamo di visionare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.