IN SICILIANO: Lu 18 di innaru di lu 1987 mori a Roma lu pitturi sicilianu Renatu Guttuso.

Nasci a Bagarìa lu 26 di dicembri di lu 1911, e già picciriddu accumincia a pittari e firmari li so’ quatri. Sunnu quasi sempri copî d’auturi canusciuti; ma prestu accumincia a sbiluppari nu stili propiu.

Li quatri di l’artista si caratterìzzanu p’un forti mpignu pulìticu e sociali, chi accumpagnau a Guttuso pi tutta la so vita. Passa a la storia pi li culura di li so’ quatri, quasi sempri ambientati in Sicilia, e fa addivintari li produtti tìpici di lu territoriu sìmbuli di la so arti: «macari si pittu un pumu, cc’è la Sicilia».

Una di li so’ òpiri chiù cèlebri è “La Vuccirìa”. Lu quatru immergi cu’ lu vidi nni na scena di vita quotidiana di unu di li chiù culurati mircati di Palermu, riccu di realìsimu crudu di li carni e di li pisci tagghiati a mità.

Quannu lu maistru sicilianu pittò stu quatru avìa 63 anni e jera nta lu pienu di la so maturità artìstica e espressiva.

Mori deci anni chiù tardu a Roma, nta n’atmosfera assai diversa di chidda palermitana.

Traduzzioni di Accademia della Lingua Siciliana

Potete approfondire con i seguenti suggerimenti:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.