Sfoglia il giornaleLeggi il giornale comodamente

“Bagheria città delle ville. Il progetto di identità visiva in esposizione al Graphic Days® di Torino

Il progetto di identità visiva “Bagheria, la città delle ville”, ideato e
sviluppato dal bagherese Alessio Manna, visual designer, è stato selezionato per il prestigioso festival torinese 𝐆𝐫𝐚𝐩𝐡𝐢𝐜 𝐃𝐚𝐲𝐬, dedicato al
visual design italiano e internazionale che, a partire dalle grandi icone
della storia fino ad arrivare ai professionisti contemporanei provenienti dalle realtà più innovative, racconta la comunicazione visiva a 360 gradi e le sue contaminazioni.

Il logo del progetto di identità visiva

Ogni anno Graphic Days coinvolge gli artisti, i professionisti e gli studi
più rilevanti del panorama internazionale. Per l’iniziativa, che si svolgerà a Torino dall’1 all’11 ottobre, sono stati scelti contenuti caratterizzati da un’importante progetto espositivo curatoriale.

Tema della mostra collettiva è il concetto teorico di regionalismo critico, ispirato all’omonima corrente architettonica framptoniana. Sono stati quindi individuati progetti di varia forma che rivisitano gli archetipi culturali e i simbolismi propri della variegata cultura tradizionale italiana.
La mostra vedrà esposto come “maestro” di questo approccio metodologico progettuale Mauro Bubbico, che ne ha fatto un suo modus operandi.

La prima e più importante caratteristica dei progetti selezionati è quella di partire dalla ricerca (bibliografica, iconografica, fotografica, orale, archivistica) inerente tradizioni, culture, simbolismi, archetipi concettuali e fisici legati al territorio delle comunità locali, per poi interpretarle visivamente e graficamente e ricontestualizzarle in chiave contemporanea, anche utilizzando diversi media e tecnologie.

Dunque, in tal senso, si può spiegare esaustivamente la scelta del progetto ”Bagheria, la città delle ville” di Alessio Manna: il risultato di un lavoro intenso, frutto di un singolare interesse per i dettagli e di un’analisi certosina, maturata nel corso della tesi in Design Grafico con relatrice la professoressa Cinzia Ferrara.

Alessio Manna

Nello specifico il marchio, presentato ufficialmente nel 2016 in occasione della riapertura a Bagheria di Villa Cattolica per il 105° anniversario della nascita del maestro Renato Guttuso, nasce dallo studio della disposizione geometrica di elementi grafici comuni nella pavimentazione in maiolica di otto ville bagheresi, articolato sia in ricerche bibliografiche che in sopralluoghi.

In senso più ampio,il progetto, che fa luce sulle caratteristiche essenziali del patrimonio monumentale di una città conosciuta e apprezzata per le sue incantevoli ville, si contraddistingue per un approccio integrato: il sistema di grafica coordinata è infatti funzionale alla segnaletica, alla comunicazione istituzionale e al merchandising.

Nel 2017 “Bagheria, la città delle ville” è stato candidato al Premio
Compasso d’Oro Adi
, il più antico e autorevole premio mondiale di
design, ed è stato anche pubblicato all’interno della categoria
dedicata al design per la comunicazione di Adi Design Index, la pubblicazione annuale di Adi (Associazione per il Disegno Industriale), che raccoglie il miglior design italiano messo in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design Adi.

Lisa Sanfilippo Da Rio

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.