Logo

Per comunicare con noi. Cell. 330965834 e-mail: bagheriainfo@libero.it
  Notizie     
 
Link Utili
Vivi la città
Farmacie di turno
Turni festivi benzinai
Treni da/per Bagheria
Orario Bus Urbani
Sale cinematografiche
Numeri Utili
Annunci Immobliari
Annunci Privati
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Previsioni del Tempo
Ingresso Ville
Trattorie
Agenzie di Viaggio
Alberghi
Archivio Settimanale
 
ambiente
Inserito il 20 novembre 2008 alle 10:37:00 da Redazione. IT - Cronaca

GRAVE INQUINAMENTO AMBIENTALE A BAGHERIA. I CARABINIERI EFFETTUANO SEQUESTRI PER 500.000,00 EURO

Ormai da diversi giorni, presso la Compagnia dei Carabinieri di Bagheria, giungevano centinaia di persone, residenti ad Aspra, che denunciavano la pessima qualità dell’aria, divenuta irrespirabile, a causa dei cattivi odori, derivanti, presumibilmente, da un malfunzionamento del depuratore comunale. Ma la colpa era delle industrie


 

I cittadini, ormai esasperati, nel tentativo di ripararsi dagli insostenibili miasmi, da giorni erano costretti a vivere barricati nelle proprie case. Inoltre, circa quaranta persone si erano recate presso il Pronto Soccorso di Bagheria, lamentando problemi di respirazione e sintomi di nausea, vomito, congiuntivite propria a seguito della gravissima situazione ambientale creatasi ad Aspra. In considerazione della gravità del problema, con dirette conseguenze sulla qualità della vita dei cittadini, sulla salute pubblica e sull’ambiente, i Carabinieri di Bagheria coadiuvati da personale del NOE (Nucleo Operativo Ecologico) di Palermo, reparto speciale dell’Arma dei Carabinieri con competenza sulla tutela dell’Ambiente, hanno eseguito, nei giorni scorsi ,controlli e sopralluoghi finalizzati ad individuare la causa del problema oltre che all’adozione di tutti i possibili rimedi, al fine di garantire la salute e l’incolumità della comunità del piccolo borgo marinaro e, nel contempo, salvaguardare uno dei tratti di costa naturalisticamente e paesaggisticamente più belli e incontaminati del litorale palermitano. L’attività svolta ha consentito di focalizzare l’attenzione sui frantoi in funzione in quel centro, particolarmente attivi in questi periodo dell’anno. Le indagini hanno consntito di appurare numerose violazioni in materia di inquinamento ambientale a carico di 4 dei 12 frantoi ispezionati nell’hinterland bagherese: in particolare sono state rilevate irregolarità nello smaltimento delle acque reflue, dei liquami di vegetazione nonché lo scarico abusivo di acque industriali nella rete fognaria. I Carabinieri hanno deferito alla Autorità Giudiziaria i titolari dei frantoi e proceduto al sequestro di impianti per la molitura delle olive del valore complessivo di 500.000 euro. L’Autorità Giudiziaria di Palermo, nei prossimi giorni, disporrà ulteriori indagini attesa la delicatezze a l’importanza del tema trattato. I controlli nel settore continuano incessanti, in linea con la normale attività dell’Arma da sempre al servizio dei cittadini.



Condividi su Facebook



Letto : 3676 | Torna indietro
 
On LIne
Il Settimanale di Bagheria da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line
Bagheria Casa
Bagheria Casa - Settimanale di annunci economici ed immobiliari



Il Ricettario bagherese

Le farmacie di turno a Bagheria

I Benzinai di turno a Bagheria

Informazioni turistiche Madonie Coupon Sposi Sicilia
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana
 
 Copyright © 2007 Pubblimanna - powered by RGMediaWeb 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 34,03223secondi.
Versione stampabile Versione stampabile