Logo

Per comunicare con noi. Cell. 330965834 e-mail: bagheriainfo@libero.it
  Notizie     
 
Link Utili
Vivi la città
Farmacie di turno
Turni festivi benzinai
Treni da/per Bagheria
Orario Bus Urbani
Sale cinematografiche
Numeri Utili
Annunci Immobliari
Annunci Privati
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Previsioni del Tempo
Ingresso Ville
Trattorie
Agenzie di Viaggio
Alberghi
Archivio Settimanale
 
Riceviamo e pubblichiamo
Inserito il 22 ottobre 2008 alle 12:55:00 da Redazione. IT - Bagheria

Una sottoscrizione per dire no al malaffare. Proposta di un cittadino

Finché siamo ancora in tempo a mantenere la speranza nel poter far fronte, con un radicale cambiamento, ai fenomeni mafiosi, al racket, al malaffare in genere, fenomeni sostenuti sia da insospettabili collusi nostrani che hanno ulteriormente e gravissimamente infangato e offeso noi bagheresi, e sia dalle continue variegate intimidazioni a giudici e cittadini, è bene che i singoli componenti della società bagherese, cioè noi cittadini bagheresi cominciamo in prima persona e pubblicamente a “comprometterci” nel dire no a codesti tristi fenomeni.


E possiamo, ciascuno di noi, “comprometterci” sottoscrivendo pubblicamente presso la Casa comunale, che è la Casa dei Cittadini, un documento che sia, da un lato, di condanna dei fenomeni citati e, dall’altro lato, di impegno per debellare la cultura mafiosa nel fare quotidiano.

Non pompose e vuote sottoscrizione a nome di autorità o associazioni o partiti o altro, che possono venire anche dopo, ma sottoscrizioni di singole persone in veste di cittadini, quale di fatto si è.

Soltanto, infatti, una consapevole, responsabile e matura ‘presenza cittadina’ potrà realmente contribuire a cambiare le cose. Se la sottoscrizione dovesse essere numerosa, forte risulterebbe il messaggio agli individui “deviati” che non sono assolutamente graditi all’intero territorio, pur mantenendo la speranza che possano ravvedersi e cambiare, almeno per il bene dei loro giovani.

Ritengo che Carabinieri e Polizia non potranno non sentire una tale manifesta “compromissione” come valido “sostegno”, non solo morale, alle loro stesse attività istituzionali. E sarebbe tantissimo!

Con un po’ di coraggio possiamo farcela. Potrebbe essere una risposta di speranza per il caro Saviano minacciato di morte dalla camorra. Non possiamo andare via tutti. “Non potete ammazzarci tutti” hanno detto nei loro striscioni i ragazzi della locride. Dunque, proviamoci! Abbiamo tutti i requisiti per essere realmente un gran bel paese.

Si stanno avviando dei contatti col Presidente del Consiglio comunale per l’uso dell’aula consiliare per una iniziativa del genere. I concittadini di buona volontà sono invitati anche per la stesura del documento. Io sono pubblicamente disponibile.

Tommaso Impellitteri



Condividi su Facebook


Letto : 3720 | Torna indietro
 
On LIne
Il Settimanale di Bagheria da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line
Bagheria Casa
Bagheria Casa - Settimanale di annunci economici ed immobiliari



Il Ricettario bagherese

Le farmacie di turno a Bagheria

I Benzinai di turno a Bagheria

Informazioni turistiche Madonie Coupon Sposi Sicilia
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana
 
 Copyright © 2007 Pubblimanna - powered by RGMediaWeb 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,046875secondi.
Versione stampabile Versione stampabile