Logo

Per comunicare con noi. Cell. 330965834 e-mail: bagheriainfo@libero.it
  Notizie     
 
Link Utili
Vivi la città
Farmacie di turno
Turni festivi benzinai
Treni da/per Bagheria
Orario Bus Urbani
Sale cinematografiche
Numeri Utili
Annunci Immobliari
Annunci Privati
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Previsioni del Tempo
Ingresso Ville
Trattorie
Agenzie di Viaggio
Alberghi
Archivio Settimanale
 
Presentato al supercinema "L’Angelo di Palagonia"
Inserito il 22 maggio 2008 alle 17:26:00 da Redazione. IT - Cinema

Presentato al Supercinema "L’Angelo di Palagonia"

di Viviana Lamesta

E’ stata presentata, presso il Supercinema di Bagheria, l’ultima fatica cinematografica dell’associazione bagherese Assovisionart, che ha già prodotto numerose produzioni, riuscendo ad ottenere in poco tempo anche importanti riconoscimenti.


Per la regia di Piero De Luca, l’associazione ha presentato in anteprima al pubblico bagherese “L’Angelo di Palagonia”; è una produzione cinematografica della durata di un’ ora circa, che affronta contemporaneamente due tematiche di grande attualità legate alla sfera sociale come la disabilità e la malattia, ma soprattutto l’emarginazione sociale legata a queste due condizioni . Le storie dei due personaggi principali, quella di Chiara (bambina malata di leucemia) e quella di Totò (giovane disabile) si intrecciano in una corsia di ospedale, ma solo per un attimo, visto che, dopo un incrocio di sguardi, i due protagonisti, vicini nella tragedia umana, non si incontreranno mai. Due storie parallele ma facce della stessa medaglia che puntano l’attenzione dello spettatore sulla drammaticità dell’esclusione sociale. Non è la prima volta che Assovisionart si confronta con tematiche sociali diventate spesso oggetto di una sceneggiatura. Il film è stato recitato, ha sottolineato il regista Piero De Luca, da attori non professionisti che hanno lavorato gratuitamente. Accanto agli aspiranti attori adulti hanno recitato anche tanti bambini ed alcuni di loro hanno dimostrato un grande talento di recitazione, dettato forse, dall’inconsapevolezza e la genuinità che è propria dei più piccoli. Una caratteristica peculiare del film è data dall’intreccio della trama con le bellezze architettoniche contenute nel più famoso monumento di Bagheria e cioè Villa Palagonia. Una delle statue, quella del Guerriero dormiente, diventa inconsapevole protagonista della storia per volontà di Chiara che, dopo aver intuito la gravità del suo male, trova conforto in una piccola statuina di terracotta, riproduzione fedele dell’antico reperto. E’ a questo punto che nel film viene introdotta una componente mistica e surreale che offrirà, alla fine della pellicola, la soluzione della trama. Il film, per il suo forte intento pedagogico, verrà presto proiettato nelle scuole, per offrire agli studenti spunti di riflessione sul tema dell’emerginazione sociale. Il regista Piero De Luca ha invece annunciato che la visione del film sarà proposta attraverso canali indipendenti in tutta Italia, con uno sguardo anche all’Estero. Assovisionart è già a lavoro per una nuova produzione ma, per scaramanzia, nulla viene anticipato, a partire dal titolo del prossimo film ancora top secret ma no nel contenuto. Protagonista della prossima storia sarà la nostra Sicilia.



Condividi su Facebook


Letto : 4720 | Torna indietro
 
On LIne
Il Settimanale di Bagheria da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line
Bagheria Casa
Bagheria Casa - Settimanale di annunci economici ed immobiliari



Il Ricettario bagherese

Le farmacie di turno a Bagheria

I Benzinai di turno a Bagheria

Informazioni turistiche Madonie Coupon Sposi Sicilia
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana
 
 Copyright © 2007 Pubblimanna - powered by RGMediaWeb 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,59375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile