Logo

Per comunicare con noi. Cell. 330965834 e-mail: bagheriainfo@libero.it
  Notizie     
 
Link Utili
Vivi la città
Farmacie di turno
Turni festivi benzinai
Treni da/per Bagheria
Orario Bus Urbani
Sale cinematografiche
Numeri Utili
Annunci Immobliari
Annunci Privati
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Previsioni del Tempo
Ingresso Ville
Trattorie
Agenzie di Viaggio
Alberghi
Archivio Settimanale
 
Cultura > Perché Benigni ci fa piacere Dante?
Inserito il 30 novembre 2007 alle 17:01:00 da Redazione. IT - Cultura

Perché Benigni ci fa piacere Dante?

di Marina Galioto

Torna Roberto Benigni con una lunga diretta su Rai Uno, e non delude le attese. Una prima mezz’ora piena di battute a raffica, una gustosissima kermesse di affondi sull’Italia contemporanea: la politica in primo piano, con le contraddizioni del governo Prodi e poi l’amato bersaglio di sempre, il cavaliere Berlusconi. Sagacia, ironia sottile, comicità intelligente e humour di buon gusto, sono i suoi ingredienti vincenti. Sale il ritmo, sale l’attesa del pubblico, sale lo share di ascolti.


L’inguaribile toscanaccio si lancia poi in un’intensa cavalcata di un’ora, sulle bellezze del nostro paese: la storia, la cultura che esportiamo in tutto il mondo, gli stimoli e gli slanci, le voci di tante persone che lottano per i diritti, per la democrazia, per un ideale di giustizia; un’Italia troppo spesso poco apprezzata come meriterebbe, il primo caso di Paese dove la cultura è nata prima della nazione stessa, dice. Chiusa l’incursione sulle vicende del mondo contemporaneo, la sua mente ritorna alle glorie del passato, ed insieme alla sua la nostra di telespettatori.

Benigni riporta Dante in tv, in prima serata, e continua nella sfida intrapresa anni fa, di riavvicinare la gente al miracolo della poesia: fra tutte sceglie quella del sommo poeta suo conterraneo, sua maestà Dante Alighieri. E lo fa come meglio sa fare, miscelando la commozione dell’anima alla leggerezza del tono, decantando il V canto dell’Inferno con la delicatezza che useremmo per raccontare una fiaba a un bambino. Traspare un gran senso della devozione per Dante, per il regalo fatto a noi e a tutta l’umanità, per un’opera che è un classico universale di tutti i tempi, “classico” proprio perché non finirà mai di dire ciò che ha da dire. I dannati messi nel II cerchio sono i lussuriosi, quelli che “la ragion sommettono al talento”, coloro i quali in vita non furono capaci di opporre la forza della ragione a quella della passione vera, dell’amore. Lo stesso turbine di emozione e desiderio che in vita li travolse, ora è la bufera infernal che mai non resta, un’inarrestabile folata che, per contrappasso, li mena in eterno da una parte all’altra del girone. Ma, ci spiega Benigni nella sua lectio magistralis, il quinto è in realtà il canto dell’Amore, più che del peccato: è amore dolce e tremendo, tant’è che provoca pietà nel cuore di chi vede (Dante stesso, nella sua finzione poetica) e di noi che leggiamo la storia dei due amanti appassionati, Paolo e Francesca. Il racconto della loro sventura per bocca di una donna - la prima volta nella storia della nostra letteratura -, suscita un senso di profondo smarrimento e trasalimento di coscienza, di fronte all’insuperabile paradosso della fragilità umana e dell’onnipotenza del volere divino. La magia della poesia dantesca ha l’estremo dono di rendere bellissimi due peccatori, di porli sotto i nostri occhi come metafora insuperabile d’amore eterno, piuttosto che come laidi e volgari peccatori.

Benigni traduce Dante nella sua sensibilità estrema di sentire, come pure nella semplicità ed immediatezza delle immagini che regala al nostro immaginario collettivo. Immagini che divengono, per miracoloso incanto, reali, vive, terrene. L’ultimo esperimento del genio di Benigni ha così oscillato fra i graffi al mondo politico, alle beccate sulla bassezza di certi comportamenti contemporanei, infine alla condivisione entusiasta dell’ipnotica essenza della poesia di Dante, secondo una formula tutta sua di “show”, davvero felice, che non smetterà di incantarci nelle prossime puntate.



Condividi su Facebook


Letto : 4489 | Torna indietro
 
On LIne
Il Settimanale di Bagheria da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line
Bagheria Casa
Bagheria Casa - Settimanale di annunci economici ed immobiliari



Il Ricettario bagherese

Le farmacie di turno a Bagheria

I Benzinai di turno a Bagheria

Informazioni turistiche Madonie Coupon Sposi Sicilia
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana
 
 Copyright © 2007 Pubblimanna - powered by RGMediaWeb 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,0625secondi.
Versione stampabile Versione stampabile