Sfoglia on lineLeggi il Settimanale comodamente.

Mozione di sfiducia al Sindaco Patrizio Cinque presentata dall’opposizione.

Sarà discussa a metà dicembre la mozione di sfiducia presentata dai quindici consiglieri di opposizione contro il Sindaco Cinque. I consiglieri di opposizione non vogliono essere complici di questa amministrazione che ha tradito le aspettative dei bagheresi.

I firmatari della mozione di sfiducia sono Maddalena Vella, Emanuele Tornatore, Rosario Giammanco, Filippo Tripoli, Maurizio Lo Galbo, Piero Aiello, Gino D’Agati ed Emilio Finocchiaro.

Alla conferenza stampa di presentazione ogni consigliere ha motivato la sua scelta, ma tutti hanno in comune il fallimento in tutti i campi del sindaco. Bagheria è piena di discariche a cielo aperto. Il sindaco ha dimostrato di essere antidemocratico non dando seguito alle mozioni approvate in consiglio comunale, ad esempio, sulle strisce blu.

Anche l’acquisto dell’ecomostro di Aspra è entrato di prepotenza sulla mozione di sfiducia. Il rinvio a giudizio del Sindaco non deve essere scordato. Secondo Maurizio Lo Galbo anche i grillini sono stanchi.

Il cimitero è in tilt con 240 bare che aspettano la sepoltura. Manca l’acqua, per non parlare dell’illuminazione pubblica, il depuratore e le scuole che stanno cadendo a pezzi.

I consiglieri chiedono le dimissioni del sindaco per chiudere una esperienza molto negativa e che non ha lasciato nessun segno positivo a questa cittadina.

La mozione di sfiducia dovrebbe andare in consiglio comunale intorno al 13 di dicembre. Difficilmente sarà approvata dal consiglio come ha detto lo stesso sindaco in una nota.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.