Sfoglia on lineLeggi il Settimanale comodamente.

La seconda edizione dello “Sfincione Fest” a Bagheria A Palazzo Butera.

A Palazzo Butera, dal 1 al 2 dicembre, il principe dello Street Food Palermitano: lo Sfincione

A Bagheria, si rinnova l’appuntamento con il Buon Cibo, la Cultura e la Storia della Città delle Ville, la Seconda Edizione dello Sfincione Fest, si appresta per accogliere i visitatori a Palazzo Butera, nucleo originario della città, nelle giornate di Sabato 1 e Domenica 2 Dicembre.

L’evento, organizzato dall’Associazione “La Piana d’Oro”, con la collaborazione della Pro Loco “Bagheria Città delle Ville”, intende promuovere e valorizzare una pietanza tipica del territorio bagherese: lo Sfincione Bianco, con l’auspicio di renderlo un valido strumento di Marketing Territoriale, identificandolo come un simbolo identitario della comunità bagherese. Secondo l’Associazione “La Piana d’Oro”, difatti, dallo Sfincione, si può ripartire, per attivare processi innovativi di aggregazione e di condivisione, tracciando al contempo una strategia virtuosa di sviluppo economico del territorio.

Lo Sfincione Fest è quindi un evento che punta sullo sviluppo locale ed è parte integrante di un progetto, avente come perno centrale il prodotto considerato il “Principe dello Street Food Palermitano”, in grado di coinvolgere direttamente le maestranze locali, dai maestri panificatori, ai diversi operatori della filiera: produttori di farine, produttori di olio, aziende di trasformazione di prodotti ittici (come le acciughe), produttori agricoli, caseifici (che producono ricotta, tuma e caciocavallo).

Su tale considerazione, avvalorata dal successo ottenuto dal Verdello Fest (altro evento di punta dell’Associazione “La Piana d’Oro”), nasce l’idea di una città e di un territorio, connotato dalla Piana d’Oro di Bagheria, caratterizzata dal Gusto, dal Buon Cibo e dalle Ville Settecentesche.
L’obiettivo principale di tale progetto consiste nell’avviare un percorso di riconoscimento dello Sfincione Bianco di Bagheria, con un marchio d’identità e di tranciabilità D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta), che abbia quindi una valenza ed una riconoscibilità europea.

Fra le altre mete da raggiungere, nel Progetto Sfincione Fest, vi è la ricostruzione del clima di fiducia tra gli operatori economici della filiera agro-alimentare, dato che la cooperazione è un fattore indispensabile per attivare investimenti e favorire l’occupazione, inoltre, occorre bilanciare l’immagine turistica del territorio, approntando un sistema a rete, condiviso tra l’enogastronomia locale con i suoi prodotti d’eccellenza, i beni culturali, l’artigianato artistico ed anche l’attivismo del tessuto associativo locale. Presenzieranno all’evento le attività storiche nell’ambito della panificazione di Bagheria e dei comuni limitrofi, ognuna delle quali presenterà lo Sfincione con le varianti tipiche della città di appartenenza.

L’area dello Sfincione Fest sarà allocata nell’antica corte di Palazzo Butera, dove si potranno degustare, attraverso il pagamento di un ticket, le delizie proposte dai fornai: dallo sfincione ai prodotti di forneria tipici del periodo natalizio.

Da porre in evidenza, la presenza dell’Antico Forno Valenti, storico panificio di Bagheria, che da ben cinque generazioni, dal lontano 1887, rappresenta degnamente l’eccellenza gastronomica della città, con le sue prelibatezze, prodotte artigianalmente in maniera genuina e tradizionale, difatti, assieme al Forno Ragusa, (un altro panificio storico bagherese, presente anche esso all’evento) dispone di un forno a legna.

L’azienda, condotta da Maurizio Valenti, è reduce dai successi ottenuti nello Sfincione Festival, svolto lo scorso mese di Febbraio al Sanlorenzo Mercato di Palermo, seguito da ulteriori partecipazioni ad altre manifestazioni estive, dove si è reso protagonista lo street food: il Little Sicily di Capo d’Orlando, lo Street Food Fest di Sciacca, il Sicily Food Festival di Cefalù ed il Verdello Fest di Bagheria, facendo così, apprezzare ad un pubblico vastissimo, lo Sfincione Bianco di Bagheria.

La voglia di vincere di Maurizio Valenti, non si è di certo assopita e deciso più che mai, incoraggiato dalla scia dei successi, ha proseguito nell’impresa di far conoscere la sua specialità anche al Blu Sea Land di Mazara del Vallo, svolto nel mese di ottobre ed alla Fiera della Biodiversità Certificata all’orto botanico di Palermo, un paio di settimane fa.

Una menzione degna di nota, la merita sicuramente, la preparazione della ricotta con degustazione, a cura degli operatori della “Casa dei Giovani” di Bagheria, in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale.
Allo Sfincione Fest, come già è stato anticipato, troveranno spazio, oltre al buon cibo, anche la cultura, le tradizioni storiche e l’intrattenimento.

Sarà possibile visitare il MIST (Museo Interattivo della Scienza e della Tecnica), la cui struttura è situata nei locali di Palazzo Butera, inoltre, nella Sala Borremans, a cura dell’associazione Culturalab, verrà rievocata l’atmosfera settecentesca, con figuranti in costumi, che rappresentano i nobili dell’epoca.

All’interno di Palazzo Butera, si svolgeranno anche “Giochi del ‘700” a cura delle studentesse, degli studenti e dei docenti dell’I.P.S. “D’Acquisto”.
Ad animare ulteriormente, l’evento, contribuiranno il gruppo dei giovani tamburinari della Scuola Media ”Ciro Scianna”, coordinato dai Professori F. Baldone e S. Rubino, il “Trio Folk Soluntum”, con canti, balli e nenie siciliane ed i Tamburinari di Ficarazzi.

In sintonia con il clima natalizio, sarà inaugurato dall’Associazione Futuro Anteriore l’Albero di Natale. Durante la cerimonia d’accensione il pubblico presente sarà allietato dalle voci bianche del coro diretto dal Maestro S. Di Blasi. Inoltre nei due giorni saranno presenti lo zampognaro, figuranti vestiti da Babbo Natale, uno spazio adibito a mercatino natalizio e per i bambini ci sarà “Il mondo di Babbo Natale”, con giochi ed animazione.

Le attività connesse allo “Sfincione Fest” non si esauriscono a Palazzo Butera, infatti si svolgeranno in contemporanea altre iniziative come “Monte Catalfano a sei zampe”, una passeggiata in compagnia delle guide naturalistiche dell’Associazione Naturando Sicilia, dove si potranno portare anche i propri amici a quattro zampe.

Anche Villa Palagonia si renderà protagonista dell’evento, difatti, la Pro Loco “Bagheria Città delle Ville”, che gestisce la celebre “Villa dei Mostri”, consentirà solo per la giornata di Domenica 2 Dicembre, la visita al complesso nobiliare, con biglietto a costo ridotto.

Nicola Scardina

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.