Sfoglia on lineLeggi il Settimanale comodamente.

Lo stato “pietoso” del manto stradale di Via “Incorvino Primo”

I residenti si dichiarano “abbandonati dalle istituzioni comunali”

Le foto pubblicate in questo articolo rappresentano soltanto in parte lo stato pietoso ed estremamente pericoloso che interessa via “Incorvino Primo” una ex trazzera a monte dell’autostrada che da decenni è abitata da diverse decine di famiglie.
La strada, che inizia all’altezza della chiesa di San Domenico, è di fatto impercorribile, le recenti piogge e soprattutto la mancanza di ogni forma di manutenzione hanno ridotto il manto stradale in una gruviera particolarmente pericolosa soprattutto quando piove. Alcuni abitanti hanno già in passato protestato per l’abbandono da parte delle istituzioni malgrado, ci riferiscono che “le tasse vengono regolarmente pagate soprattutto la Tasi i cui fondi dovrebbero garantire la manutenzione stradale e l’illuminazione comunale cosa che da noi non avviene affatto”.
“Fino a questo momento abbiamo protestato con educazione e rispetto verso gli organi istituzionali – dichiarano alcuni abitanti della zona – ma vediamo che tutto quello che ci viene promesso rimane lettera morta e comunque ci stiamo rendendo conto che abbiamo a che fare con persone che non mantengono gli impegni presi. Nei prossimi giorni decideremo forme di protesta più energiche richiedendo anche l’intervento della protezione civile e di altre istituzioni preposte alla soluzione di questo genere di problemi visto che le istituzioni comunali non sono in grado di garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini”.
Redazione

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.