di

Riconoscimento nazionale per il pizzaiolo bagherese Salvatore Di Piazza

.

Il pizzaiolo bagherese Salvatore Di Piazza è stato incoronato lo scorso 26 settembre il miglior pizzaiolo d’Italia in una competizione agguerrita in Calabria. Totò ha vinto presentando una pizza tutta siciliana con i gamberi di Mazzara del Vallo, funghi di Castelbuono e il Verdello tipico bagherese.

A decretare la vittoria di Totò e della sua pizza gourmet è stata la giuria composta dallo chef stellato Donato Episcopo e da Danilo Bellucci, il presidente onorario dell’associaizone Pellegrino Artusi.

“Mi sono ispirato alla Sicilia per creare la ricetta – spiega Di Piazza – e partecipare alla gara. Non pensavo assolutamente di vincere: alle 17 stavo per andare via e abbandonare l’impresa ma mia moglie Alessia mi ha convinto a restare e per questo voglio ringraziarla. Quando hanno detto il mio nome ero incredulo: è la prima volta che partecipo ad una competizione”.

Di Piazza ha 27 anni, da 12 anni fa il pizzaiolo e da 9 lavora nel ristorante pizzeria “La Porta del Pepe” nel suo Comune, attività gestita da Samuela Altavilla e da suo fratello Giuseppe. “Siamo molto orgogliosi di Totò – afferma Samuela – perchè è una persona umile che meritava questo premio. Eravamo sicuri della sua bravura, dato che i clienti ci fanno sempre i complimenti per la sua pizza”.

E’ stato proprio all’interno del suo posto di lavoro che Totò ha ideato la pizza vincitrice, con l’aiuto dello chef Francesco Intermoia: “Ho condito la pizza con la mozzarella fior di latte e l’ho infornata – racconta il miglior pizzaiolo d’Italia -, solo dopo ho aggiunto a crudo i funghi e il gamberone. Sopra ho poi aggiunto una maionese sempre di gambero, della granella fatta con i piedi e le code del gambero soffritti, l’olio e la scorza di verdello”.

Fonte: Palermotoday.it

Nella foto il pizzaiolo Salvatore Di Piazza

Complimenti a Totò dalla redazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *