di

Il Casteldaccia perde in casa contro il Canicattì

.

Casteldaccia – Canicattì 0-2
Reti: 36′ pt Romeo (Canicattì) su calcio di rigore; 82′ Cimino (Canicattì)

Note: pomeriggio soleggiante e fresco. Spettatori 200 circa, con buona rappresentanza di tifosi ospiti. In tribuna presente Corrado Mutolo, allenatore della Parmonval.

Casteldaccia (PA) – Casteldaccia sconfitto in casa fra le mura amiche del Fiorilli, contro un Canicattì per nulla impressionante, eccetto un unico calciatore: Mariano Cordaro che ha fatto la differenza nelle fila degli agrigentini. Dopo una prima mezz’ora equilibrata fra la compagine di Mister Peppe Rinaudo e quella ospite biancorossa, sale in cattedra l’esperta punta Cordaro che al 36′ del pt con astuzia ed esperienza si conquista un penalty inesistente, causato da un fallo fantascientifico del difensore granata Freschi, il quale interviene nettamente sulla palla. Dal dischetto calcia Romeo che batte l’incolpevole portiere Ciccio Tarantino, autore ancora una volta di una bella prestazione domenicale.

Nella ripresa Casteldaccia più determinato e Canicattì che subisce le reazioni granata, trovandosi in netta difficoltà. Attorno alla mezz’ora il Fiorilli grida al pareggio, ma la palla scagliata da fuori dal bravissimo Murò colpisce il legno sinistro della porta agrigentina.

Nel calcio si dice goal sbagliato, goal subito ed è ciò che si verifica cinque minuti dopo, con una ripartenza del devastante Cordaro con la palla che finisce in area a Cimino per il raddoppio ospite.

Finisce 2-0 per il Canicattì, ma la formazione di Mister Rinaudo esce a testa alta dal confronto, fra gli applausi del pubblico amico, reo di aver constatato un gruppo di ragazzi coraggiosi, reattivi e volenterosi, che in questo campionato sapranno farsi valere in tutti i campi di calcio.

Articolo di Giuseppe Talluto. Domenica Stadio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *