Logo

Per comunicare con noi. Cell. 330965834 e-mail: bagheriainfo@libero.it
  Notizie     
 
Link Utili
Vivi la città
Farmacie di turno
Turni festivi benzinai
Treni da/per Bagheria
Orario Bus Urbani
Sale cinematografiche
Numeri Utili
Annunci Immobliari
Annunci Privati
Cerco Lavoro
Offro Lavoro
Previsioni del Tempo
Ingresso Ville
Trattorie
Agenzie di Viaggio
Alberghi
Archivio Settimanale
 
Bagheria ed i suoi "tesori umani"
Inserito il 23 ottobre 2015 alle 08:07:00 da Redazione. IT - Prima Pagina

Bagheria ed i suoi "tesori umani"
Michele Aiello: tra "gnuri e siddunaru"
Grazie alla preziosa indicazione di Lorenzo Rizzo, referente storico e profondo conoscitore della "Bagheria antica", iniziamo un singolare excursus; persone d'altri tempi o meglio, bagheresi della trascorsa generazione divenuti celeberrimi personaggi, capaci di tener ben vividi gli episodi caratterizzanti. Michele Aiello, classe 1931. Ed ecco che un tardo pomeriggio facciamo ingresso nella sua abitazione; ci accoglie con un gran sorriso Michele, presentandoci la moglie ci accomodiamo nel loro soggiorno. Inizia cosi' un'intensa chiacchierata dal tipico sapore d'un tempo lontano, tra aggettivi e terminologie, denominazioni ed esclamazioni d'un linguaggio meravigliosamente remoto. Ci conduce dentro i suoi ricordi e noi, ascoltatori intenti a carpire emozioni vocali, osserviamo una pellicola colma di storia.


Michele fu un uomo fortemente poliedrico: vive le amarezze del dopoguerra, la felicita' scaturita dalle piccole cose che ancora, tenevano in vita il rapporto tra umani. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1945 Michele veste i panni di fantino. Un fantino vincente, osannato dalla folla bagherese, Michele descrive con vistosa passione le sue corse piu' importanti, i suoi traguardi, le sue difficolta'; Bagheria era il percorso piu' duro in termini di potenza e resistenza, gli ottocento mt di Cinisi, il percorso che offriva un panorama sublime mentre Alcamo, dal percorso pianeggiante; e ancora Misilmeri, Chiusa Sclafani e Montelepre, con il percorso piu' complesso tra strettoie e slarghi dove all'arrivo si intravedeva alle spalle la partenza.

Presso le case vecchie di Bellacera, venivano custoditi i cavalli da corsa come "Gino, Gigietto e Pupetto". Nello stesso arco temporale, alternando i giorni lavorativi, Michele di mestiere faceva "U Gnuri" ovvero, il cocchiere. Tutte le mattine, alla stazione di Bagheria caricava otto donne e sedici ceste di pane, accompagnando loro a Palermo per la vendita del pane. Quanti ricordi custoditi nella sua memoria, quanta luce accende i suoi occhi incorniciati da quelle spesse lenti quadrangolari, tra dolcezza d'un nonno e saggezza del tempo.

Nel 1958, la sua attivita' di "Gnuri", termina definitivamente per dedicarsi all'attivita' di "Siddunaru" ovvero, il sellaio. Mestiere di famiglia avviato dal padre Angelo Aiello e lo zio Paolo Aiello, noto poeta bagherese e uomo di grande cultura. La bottega alle sue spalle faceva da fondale scenografico e per le strade, i ragazzini in festa lo osservavano lavorare. E tra questi ragazzini, un nome spicca improvvisamente: un bambino che viveva con la sua famiglia proprio a cinquanta metri dalla sua bottega: il suo nome e' Ferdinando Scianna. Un'antica foto testimonia Michele e Ferdinando, l'ultimo con le mani alzate in segno di arresa ed il primo punta una pistola giocattolo con una custodia in cuoio, il regalo di Michele a Ferdinando. Il potere emozionale di un'immagine, di una fotografia e' capace di portarci indietro nel tempo, carpendo odori e profumi, suoni e sensazioni sepolte dalla memoria. E da quelle macchie giallo-brune divoratrici d'immagine, si scorge il tempo trascorso. Una scatola rossa in plastica custodisce le memorie d'un tempo: i ricordi di Michele sono li', immobili ma parlanti...tacitamente parlanti e sovrapposte l'una sull'altra in attesa di essere osservate, descritte.

Ha ottantacinque anni Michele. Cosi' svelto nel parlare, e di quella potenza di fantino vincente ne fa il ritmo del suo raccontare. Prosegue la nostra conversazione, in piacevole compagnia di una tazza di caffe' che irrompe d'aroma su caramelle alla menta, allegramente disposte al centro della tavola. "U siddunaru" e' una delle attivita' piu' importanti nella vita di Michele, permettendogli di diventare uno dei piu' illustri artigiani bagheresi: ed ecco mostrarci le bardature per cavalli, le fasce pettorali, i testali, gli addobbi per le Icone.

Esplosioni di colori su sfondi scarlatti, caldi colori tipici e fedeli alla tradizione siciliana. I Gialli che accendono i rossi, i Rossi che irrompono sui verdi. Minuziose e simmetriche fasce decorative colme di sonagli e campanelli proprio cosi', perche' il suono irrompe sul colore dichiarando festa agli occhi ed orecchie! Tutto vibra, persino i tessuti. E' la preziosita' dell'artigianato, quando il tempo si utilizzava ai fini della creazione, della conversazione e "Conservazione" di ricordi e sentimenti. Quando le mani lavorano collegate alla testa e lasciano qualcosa che negli anni, continua a parlare per loro. Michele fantino, Michele cocchiere, Michele salumiere e cuoco per matrimoni. Quegli stessi matrimoni meticolosamente descritti da Michele, con le usanze cosi' lontane:

Chi oggi, uscendo dalla Chiesa Madre, andrebbe in un piano di via Quattrociocchi festeggiando con latte e taralli? Chi dedicherebbe ben tre giorni di festa no stop? Chi realizzerebbe il pranzo nuziale con la sola presenza di dolci e gelati? Oggi latte e taralli sarebbero un affronto alla falsa "chiccheria"; oggi le Wedding planner pianificano il bianco ed il glicine su per i tavoli, i ventaglietti in carta con i quali sfoggiare le movenze di femminile eleganza, solo per l'occasione e non si conosce nemmeno il nome della sposa, o per quanto tempo dovra' durare. La saggezza contenuta nei volti segnati dal tempo, e' specchio reale di cio' che oggi ci circonda...un mondo che va troppo di corsa per soffermarsi all'ascolto di un lontano racconto.

Barbara Correnti



Condividi su Facebook


Letto : 2605 | Torna indietro
 
On LIne
Il Settimanale di Bagheria da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line

Il mensile di Villabate da leggere on line
Bagheria Casa
Bagheria Casa - Settimanale di annunci economici ed immobiliari



Il Ricettario bagherese

Le farmacie di turno a Bagheria

I Benzinai di turno a Bagheria

Informazioni turistiche Madonie Coupon Sposi Sicilia
Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 --

Questa settimana
 
 Copyright © 2007 Pubblimanna - powered by RGMediaWeb 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 9,868164secondi.
Versione stampabile Versione stampabile